Recensione della stampante 3D Anycubic Photon Zero: questo è il posto dove iniziare la stampa con resina 1

Recensione della stampante 3D Anycubic Photon Zero: questo è il posto dove iniziare la stampa con resina Lascia un commento

Recensione della stampante 3D Anycubic Photon Zero: questo è il posto dove iniziare la stampa con resina 2

A BREVE DISPONIBILE PRESSO IL NOSTRO STORE FOXMAKERS.IT

Anycubic ha sempre fatto un buon lavoro realizzando stampanti 3D convenienti che funzionano bene. La Photon originale è stata la mia prima stampante in resina e ancora oggi è in uso nel mio laboratorio. La società sembra sempre vedere come può rendere la barriera all’ingresso il più piccola possibile.

Con il lancio della sua stampante più recente, Photon Zero, e la stazione di lavaggio / cura associata, Anycubic ha abbassato la barriera all’ingresso della stampante in resina così in basso che potrebbe non esserci. Diamo un’occhiata allo Zero e vediamo di cosa si tratta.

Il modo più economico per avviare Anycubic Photon Zero
Anycubic Photon Zero, unito alla stazione di lavaggio / cura, è una squadra quasi perfetta. Vorrei che il piano di stampa fosse un po ‘più grande? Certo, ma non è un affare.

Professionisti
Insanamente economico
Facile da configurare
Ottima qualità per il prezzo
La stazione di lavaggio / cura è un componente aggiuntivo economico
Contro
Piccola area di costruzione
La risoluzione sulle stampe è bassa
La piastra di costruzione non si adatta al lavaggio / cura
Cosa ti piacerà di Anycubic Photon Zero

Parliamo dell’elefante molto economico nella stanza. Il Photon Zero è inferiore a $ 200 nella maggior parte dei casi e puoi prendere sia la stazione Zero che la stazione di lavaggio / cura per circa $ 400, il che è un prezzo sorprendente per queste due macchine. Tipicamente le stampanti in resina costano all’incirca la stessa quantità di queste due combinate, ma poi devi fare una stazione di cura fai-da-te o spendere centinaia di dollari in più per acquistarne una. Essere in grado di iniziare la tua esperienza di stampa su resina con tutto ciò di cui hai bisogno è un enorme vantaggio rispetto a qualsiasi altra stampante 3D.

Un altro punto nella colonna pro per i nuovi utenti è la facilità di installazione. Dall’unboxing alla stampa, la prima stampa ha richiesto meno di 10 minuti e il software fornito da Zero è semplice da usare e intuitivo. Vorrei la possibilità di utilizzare i supporti all’interno delle stampe una volta incavate, ma non è un problema. Il software Photon è in grado di trasformare rapidamente i tuoi modelli 3D in stampe su resina affettate e supportate in pochi minuti. Se non ti piace, va bene – ci sono impostazioni di Chitubox là fuori che puoi usare.

Con la stazione di lavaggio / cura Anycubic, tutto lo stress post-elaborazione viene eliminato.

Mentre la risoluzione sullo Zero è piuttosto bassa – 480×854 pixel invece dei normali 1440×2560 pixel perché il piano di stampa è relativamente piccolo e ha un antialiasing 16 volte – le stampe sembrano comunque buone. Ci sono alcuni manufatti su alcune delle stampe, la testa rotonda del mini Mandalorian di Wekster, ad esempio, mostra pixel, ma non è qualcosa che un po ‘di levigatura della luce non può risolvere. Questa è la cosa grandiosa della resina; anche nel giorno peggiore è più facile da pulire rispetto al PLA.

Stranamente le stampe di Bruni e Aerith di Kijai Design non mostrano nessuno degli stessi manufatti, mentre il Master Chief e Bane di Fotis Mint ne mostrano molte sulle loro curve. Avere 16 volte l’antialias potrebbe aiutare un po ‘e anche orientare la stampa in modo diverso potrebbe aiutare, ma come ho detto, non è un grosso problema e nulla che non può essere risolto.

Questo sarà sempre il compromesso per un prezzo basso, ma prova a trovare una stampante FDM in grado di stampare questo tipo di qualità per meno di $ 200. Non sarai in grado di farlo.

Cosa non ti piace di Anycubic Photon Zero
Anche per gli standard delle stampanti in resina, la piastra di costruzione sull’Anycubic Photon è minuscola. È il letto di stampa più piccolo che abbia mai usato a soli 55 per 98 per 150 mm. Se stai cercando di costruire oggetti cosplay colossali o enormi statue da avere in giro per casa, probabilmente questa non è la stampante che fa per te. Se, tuttavia, si desidera una stampante con fattore di forma ridotto che consente di immergere il dito del piede nella stampa 3D per la prima volta, il volume della piastra di costruzione non avrà importanza.

L’altro problema che ho con lo Zero è come interagisce con la stazione di lavaggio / cura. Anche se vengono rilasciati contemporaneamente e possono anche essere raggruppati insieme, la piastra di costruzione di Zero non si attacca al morsetto della stazione di lavaggio / cura. Invece, devi raschiare il modello dalla piastra e nel cestino fornito. Questo non è un grosso problema, ma sembra strano quando le vecchie piastre Photon e Photon S si adattano perfettamente.

La stazione Anycubic Wash / Cure è un must
Mentre mi è piaciuto usare Photon Zero e penso che sia un’ottima stampante per la prima volta, la stazione di lavaggio / cura è ciò che mi ha lasciato senza fiato. Se hai mai realizzato una stampa in resina, conoscerai la lotta. Lavarlo in una vasca di IPA, quindi metterlo al sole o, se non hai il sole, dover realizzare una stazione di cura fai-da-te che assomigli a una lattina di vernice con una lampadina su di essa, è praticamente la norma .

Con la stazione di lavaggio / cura Anycubic, tutto lo stress post-elaborazione viene eliminato. Puoi ottenere stampe fantastiche, curate alla perfezione ogni volta.

Correlati: 16 devono avere accessori per la stampa 3D in resina

Il lavaggio / cura viene fornito con una gigantesca vasca sigillabile per inserire alcol isopropilico, un cestino per le stampe e un piatto girevole in plastica per i modelli. Ha anche un piccolo morsetto a cui puoi attaccare le tue piastre Photon e Photon S, anche se, come detto prima, non si adatta al nuovo Photon Zero.

Adoro la stazione di lavaggio / cura e non posso consigliarlo abbastanza. Se esegui qualsiasi quantità di stampe in resina, la stazione ti farà risparmiare enormi quantità di tempo e lavoro. L’unica cosa che vorrei che fosse un fondo a specchio sul giradischi per curare il fondo della stampa mentre gira, ma questa è una lamentela minore e quella che risolverò nella prossima settimana. Per tutto il resto, la stazione di cura / lavaggio è il perfetto equilibrio tra usabilità e prezzo. Consiglio a tutti coloro che stampano le resine di acquistarne una proprio ora.

Dovresti acquistare la stampante 3D Anycubic Photon Zero?
Se non hai mai posseduto una stampante 3D in resina ma vuoi dedicarti all’hobby, Photon Zero è la stampante che fa per te. È piccolo, facile da usare e costa solo una frazione del costo di altre stampanti 3D. Mi è piaciuto usarlo in concerto con la stazione di lavaggio / cura e posso vedere qualcuno che inizia il suo impero della modellazione 3D con qualcosa del genere.

4.5 su 5

Un altro grande pubblico di riferimento per questa stampante sarebbero le persone che dipingono modelli di giochi da tavolo. La piastra di costruzione è abbastanza grande per stampare quattro o cinque modelli che potresti dipingere come parte del tuo gioco D&D o per un set di treni. La dimensione del piatto può essere un ostacolo in alcuni casi, ma ci sono molti motivi per acquistarlo indipendentemente.

Zero motivi per non acquistareAnycubic Photon Zero
La tua prima stampante come è arrivata

Sono sorpreso che Anycubic sia riuscito a produrre una stampante così economica che funzioni così bene. È un ottimo inizio per il tuo viaggio in 3D.

Post perfezionepost-trattamento Stazione di lavaggio / cura anycubic
La cura per la tua stampa blues

La stazione di lavaggio Anycubic è diventata la mia macchina più usata nel mio laboratorio. Dovresti comprarne uno anche tu; non ti deluderà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *